18 regali

 

Madre e figlia in una toccante scena del film

Madre e figlia in una toccante scena del film

 

“Ora sei diventata una donna e io ti amo alla follia. La tua mamma”

18 regali è un film italiano del 2020 diretto da Francesco Amato.

 

La storia è ambientata nell’estate del 2001. La trentacinquenne Elisa (Vittoria Puccini) al settimo cielo per aver scoperto di essere incinta, per puro caso scopre di essere affetta da un tumore all’ultimo stadio; porta avanti la gravidanza, ma muore in sala parto, lasciando soli il marito Alessio (Edoardo Leo) e la figlia Anna (Benedetta Porcaroli), che ha fatto appena in tempo a vedere e stringere tra le braccia. Negli ultimi mesi di gestazione, tuttavia, ha provveduto a stilare con grandissima cura e attenzione una lista di regali sua figlia dal primo al diciottesimo compleanno (da cui il titolo, ovviamente). Con gli anni, la giovanissima Anna avverte un disagio crescente nei confronti di quei regali che arrivano da una mamma “sempre lontana”, di cui non sa altro. Sicché al momento del suo diciottesimo compleanno, rifiuta quella vita e fugge di casa, ma viene investita da un’auto. Quando riapre gli occhi vede che la conducente della macchina è proprio la mamma, di cui conosceva le fattezze solo dalle foto. Non capisce come sia possibile, ma pian piano si adatta a quella nuova vita nel passato di sé stessa e dei suoi genitori, che le fornirà l’occasione mai sperata non solo per avviare con sua madre un dialogo mai esistito, sanando quindi una frattura che le stava rovinando la vita da adolescente, ma anche per fare pace con il tenero padre e con il mondo intero.

Un cast d’eccezione, con la bravissima Vittoria Puccini, intensa come donna, come moglie e come madre, che non ha certo bisogno di presentazioni, con Edoardo Leo, perfetto nel ruolo di uomo e marito mai cresciuto, eterno bambino, inaffidabile, poco presente, poco sicuro di sé, l’esatto opposto della moglie, che “non sbaglia mai”, con la sempre più brava Benedetta Porcaroli (già nota al pubblico televisivo per la riuscitissima parte nella fiction di successo “Tutto può succedere”) e con l’inossidabile Marco Messeri, che nel film ricopre la parte del nonno (il padre di Elisa) dolcissimo e presentissimo, ma anche quella (che gli riesce benissimo) del marito borbottone e pesantissimo…

Pensare che il film è ispirato ad una storia vera, quella di Elisa Girotto (fissate bene a mente il cognome, che avrà un valore importante nel film…), e che alla sceneggiatura ha collaborato Alessio Vicenzotto, marito di Elisa, fa stringere il cuore. Eppure vale la pena soffrire catarticamente per quasi due ore, non foss’altro che per sentire le intense parole della lettera che Elisa scrive direttamente dal lettino della sala parto alla figlia che sta per nascere, in cui le lascia scritto tutto il suo Amore sconfinato di madre…

Assolutamente da non perdere!

(Dati del film e immagine tratti da wikipedia.org ma liberamente modificati ed integrati)

 

 18 regaliultima modifica: 2020-09-22T15:25:12+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *