La guerra di Troia


guerra

«La storia non è fatta di pietre o di parole, ma di persone. Ci fu mai una regina di nome Elena, e il suo volto mosse mille navi? Ci fu un guerriero di nome Achille che in un accesso di furore compì stragi tra i nemici? E che dire di Ettore, Odisseo, Priamo, Paride, Agamennone, Menelao? Sono esistiti? Li ha inventati un poeta?»

La guerra di Troia è un corposo saggio scritto  nel 2007 da Barry Strauss.

La guerra di Troia è il conflitto più famoso della storia. Si è pensato a lungo che Omero avesse narrato gli eventi piegandoli alle necessità della poesia e dell’epica, che Troia fosse in realtà un luogo inventato e che la guerra venisse decisa in duelli tra eroi. Oggi sappiamo – grazie all’archeologia e alla storiografia – che Troia era una città ricca e potente, vassallo dell’impero ittita, e che il conflitto fu il culmine di una lunga faida tra Greci e Troiani per il potere, la ricchezza e l’onore: la sua posizione strategica era tutta la sua ricchezza e tutta la sua sciagura.

La bella scrittura, il ritmo del racconto, la trama degli eventi, i personaggi ancorati nel mito sono gli ingredienti di questo libro che cattura e incanta.

Non solo per esperti del mondo greco…

L’autore è Professor of History e Professor of Classics alla Cornell University, è  autore, co-autore e curatore di numerose pubblicazioni e collaboratore di importanti testate giornalistiche. È Heinrich Schliemann Fellow all’American School of Classical Studies di Atene ed è stato insignito del Cornell’s Clark Award per l’eccellenza nell’insegnamento. I suoi libri si distinguono per una qualità rara: uniscono alla competenza e alla rigorosa ricostruzione delle fonti uno stile serrato e una sapientissima narrazione.

latineloqui69

La guerra di Troiaultima modifica: 2016-08-21T15:00:04+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo