basta dirlo

Basta dirlo


Sottotitolo: Le parole da scegliere e le parole da evitare per una vita felice

basta dirlo

Prima della lettura di questo libro non conoscevo affatto Paolo Borzacchiello, di cui ho scoperto che ha passati anni a studiare nell’ambito dell’intelligenza linguistica e delle interazioni umane. Per questo ha pensato questo manuale, che in modo semplice ma non semplicistico cerca di spiegarci gli errori più comuni da evitare se vogliamo vivere felici. Perché «La felicità non esiste. La felicità si fa. E come si fa la felicità? Un pezzo alla volta, parola dopo parola.»

E leggendolo, pagina dopo pagina, scoprirete che è sbagliato (sempre secondo lui, che ce ne spiega dettagliatamente il motivo)  cominciare una conversazione con espressioni come «Scusa se ti disturbo» o «non ti ruberò troppo tempo». No parliamo, poi, di “uscite infelici” come  «così fai piangere la mamma» o il trito e ritrito  «l’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re»

Alla fine, si tratta di concentrarsi su quello che si vorrebbe essere e perseguire quel fine. Perché NOI SIAMO DAVVERO QUELLO CHE DICIAMO! Perché “Le parole sono importanti” (come disse Nanni Moretti in una celebre scena del suo “Palombella rossa”. ma lo sono sul serio! Perché «Il concetto è semplice: come parlerebbe la persona che vuoi diventare? Scegli le parole e usale, con la consapevolezza che le parole fanno cose.» 

Basta dirloultima modifica: 2022-09-21T00:31:15+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo