Le arti e la loro “numerazione”


Partiamo dalla domanda (la cui risposta è forse scontata per i più): perché il CINEMA è stato definito “la settima arte”? La risposta richiede un excursus un po’ articolato, ma necessario… 😉

TUTTI sanno che le Muse (divinità dell’antichità classica associate alle arti e alle scienze) erano NOVE, come ci dice il poeta greco Esiodo nella sua Teogonia:

«le nove figlie dal grande Zeus generate,
Clio e Euterpe e Talia e Melpomene,
Tersicore e Erato e Polimnia e Urania,
e Calliope, che è la più illustre di tutte.»

(Esiodo, Teogonia, vv. 76-79)

Andiamo a conoscerne significato del nome e specificità attingendo alla “solita” preziosa pagina di Wikipedia…

Posizione Immagine Nome, con significato letterale Arte Attributi tradizionali
1 Musa Clio from the Virgil Mosaic Bardo Museum Tunis-cropped 1.jpg Cliocolei che rende celebre Storia, ovvero canto epico Pergamena in mano, spesso srotolata
2 Tarragona - Euterpe.JPG Euterpecolei che rallegra Poesia lirica e musica Flauto o tibie
3 Palazzo dei gran maestri di rodi, sala delle muse, mosaico delle nove muse da kos 03 talia.JPG Taliacolei che è festiva Commedia Maschera comica, ghirlanda d’edera e bastone
4 Virgil Mosaic Bardo Museum Tunis-cropped 2.jpg Melpomenecolei che canta Tragedia Maschera tragica, spada e bastone di Eracle
5 Raffael 077.jpg Tersicorecolei che si diletta nella danza Lirica corale e danza Lira
6 Vichtenerato.jpg Eratocolei che provoca desiderio Poesia amorosa e del canto corale (poi anche la geometria e la mimica) Rotolo o cetra
7 Palazzo dei gran maestri di rodi, sala delle muse, mosaico delle nove muse da kos 09 polimnia.JPG Polimniacolei che ha molti inni Danza rituale e canto sacro, ovvero il mimo Senza oggetti
8 Urania LACMA M.88.91.271i.jpg Uraniacolei che è celeste Astronomia, l’epica didascalica e della geometria Globo celeste, o bastone, o indice puntato al cielo
9 The Muse Calliope by Leonhard Kern, Schwabisch Hall, 1625-1650 AD, ivory - Landesmuseum Württemberg - Stuttgart, Germany - DSC03224.jpg Calliopecolei che ha una bella voce Poesia epica ed Elegia Tavoletta ricoperta di cera e stilo, oppure rotolo nella sinistra

Nel tempo le attribuzioni non furono mai fisse: a capriccio dei vari poeti si allargarono, includendo, oltre alla poesia, i campi della prosa e delle scienze: Clio dalla poesia epica divenne protettrice della Storia, Urania all’epica astronomica (legata cioè alla descrizione delle origini delle costellazioni) divenne sacra per l’Astronomia, e Talia all’agricoltura.

Le Muse si avviarono così a proteggere ogni campo della sapienza umana e, in epoca più tarda, vegliavano sull’educazione fisica e spirituale degli esseri umani assieme ad alcuni dei, in particolare Ermes, Eracle e Atena.

Partendo da questo assunto, il cinema dovrebbe quindi essere “la decima arte”. Ma in realtà  a noi sono state tramandate solo sei delle arti delle Muse:

Architettura- la prima arte 
Musica- la seconda arte
Pittura- la terza arte 
Scultura- la quarta arte
Poesia- la quinta arte
Danza- la sesta arte. 

Ed eccoci  quindi all’aggiunta della 7ª arte, TEATRO prima e anche CINEMA poi (a partire dalla definizione che ne diede nel 1921 il critico Ricciotto Canudo nel 1921, quando pubblicò il manifesto “La nascita della settima arte”), che conciliano parzialmente tutte le sei precedenti.

Poi la “lista” si è allungata. Così ora abbiamo anche:

Fotografia– l’ottava arte (declinazione della pittura)

Fumetto– la nona arte (combinazione di pittura e scrittura)

Radio– la decima arte (declinazione della musica)

Televisione– l’undicesima arte (declinazione del teatro e del cinema, concilia tutte le altre arti).

E infine…. si sta trovando un posto anche per i videogiochi. Infatti “Nel 2020 il videogioco entrerà quasi sicuramente a far parte della classificazione delle arti in quanto decima arte, subito dopo il fumetto. Per numerosi specialisti del settore si tratta di una conseguenza logica dell’evoluzione della nostra società. Il videogioco rappresenta per il XXI secolo un’innovazione comparabile a quella del cinema durante XX secolo. Anche quest’ultimo infatti, inizialmente considerato come un passatempo per ragazzi, ha acquisito una dimensione ben più importante diventando ormai parte essenziale del nostro bagaglio culturale”.

Come si può vedere dalla vexata quaestio (ancora in essere), queste definizioni non sono “fisse”, ma una cosa è certa: le arti sono una manifestazione dell’ingegno umano, quindi è normale che il loro numero cresca di decennio in decennio!!!

 

Ottimi articoli per approfondire (fonti del presente post, oltre alla pagina di wikipedia relativa alle Muse):

https://news.dracia.com/settima-arte-il-cinema

https://cultura.biografieonline.it/cinema-settima-arte/#:~:text=1%20La%20prima%20arte%20%E2%80%93%20Architettura%2C%202%20la,a%20parte%2C%207%20la%207%C2%AA%20arte%20%E2%80%93%20Cinema.

https://tartagliaarte.org/2020/05/22/i-videogiochi-darte/

Le arti e la loro “numerazione”ultima modifica: 2022-06-20T00:03:05+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo