Non si ruba a casa dei ladri

“Come Ulisse dentro al cavallo di Troia!” 

IMG_1971

“Non si ruba a casa dei ladri” è un film del 2016 diretto da Carlo Vanzina. Protagonisti Massimo Ghini, Vincenzo Salemme, Stefania Rocca e Manuela Arcuri, ma anche il “solito” esilarante Maurizio Mattioli.

Antonio (Salemme), sposato con Daniela (Rocca), ha un’impresa di pulizie; ma un giorno inspiegabilmente, perde un grosso appalto e si ritrova senza un soldo né un tetto. Trasferitosi temporaneamente dall’anziana zia Titina, si mette alla ricerca di un nuovo lavoro finché, per una serie di circostanze e grazie soprattutto ai suoi ex “filippini”, finisce a casa di Simone Santoro (Ghini), un disonesto pezzo grosso della politica, fidanzato con la bella e giovane Lori (Arcuri), tanto bella quanto grossolana e ignorante (“Ma il Guglielmo Hotel ‘ndò sta?”),  che assume lui e Daniela come camerieri a 5.000 euro al mese. I due accettano volentieri l’incarico, ma dopo qualche tempo ecco che salta fuori una clamorosa verità: Simone è la persona che ha fatto in modo che Antonio perdesse il lavoro revocandogli l’appalto. Il bello, quindi, comincia allora…

“Destra? Sinistra? Sono concetti passati! Adesso l’importante è starci, facilitare. Facilitare molto”.

(Dati essenziali della trama tratti da wikipedia.org)

Non si ruba a casa dei ladriultima modifica: 2021-08-24T00:32:34+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *