Come le cicale

“Mentre il vento le sferzava il viso e le sbatacchiava i capelli, si scrollò di dosso gli ultimi rimasugli dell’anno scolastico appena finito, e la sua estate iniziò davvero” 

IMG_2095

Come altre persone della mia età, non conoscevo affatto il nome dell’autrice, quindi mi sono documentata e ho scoperto che dietro questa giovane donna ci sono tanto studio, tanta formazione e tanta esperienza.

Ho scoperto che Fiore Manni (nata a Roma il 7 ottobre 1988) è una blogger, conduttrice televisiva e scrittrice italiana. Come si dice in questi casi, è una “figlia d’arte: figlia di Fiorenza Tessari e Alberto Manni ma anche nipote di Lorella De Luca e Duccio Tessari. Nata e cresciuta a Roma, ha vinto una borsa di studio presso l’Istituto Europeo di Design (IED), con indirizzo fashion design, conseguendo poi la specialistica in progettazione uomo. Nel 2011, mentre frequentava lo IED, era scelta per la conduzione di “Camilla Store”, un programma televisivo prodotto da Magnolia e DeA Kids trasmesso prima su Sky, sul canale DeA Kids e poi successivamente in chiaro su Super!. Dal 2013 lavorava con la casa editrice De Agostini pubblicando diversi titoli legati al brand Camilla Store quali “Lo stile dei tuoi Sogni” (2013), “Lo stile giusto per ogni occasione” (2015), “La tua collezione di moda” (2015), “Disegna con Fiore” (2015), “Stilista con Fiore” (2016), “Disegna con Fiore vol.2” (2016), “Il diario di Fiore” (2016). Il 22 maggio 2018, pubblicava il suo primo romanzo per ragazzi, “Jack Bennet e la chiave di tutte le cose” e il 24 settembre 2019 il secondo, “Jack Bennet e il viaggiatore dai mille volti”.  A settembre 2020 è uscito “Mask’d”, edito da Star Comics, scritto a quattro mani insieme al compagno Michele Monteleone, sceneggiatore.

“Come le cicale”, edito da Rizzoli il 25 maggio 2021, è un libro che sa di estate sin dall’incipit. Un bel libro che si legge in poche ore. Un libro importante che dovrebbe far riflettere. Il suo passo più bello e significativo è il titolo, ma non starò a spiegarvi il motivo, perché è troppo bello scoprirlo nel corso della narrazione. Posso dire solo che scoprire quel dettaglio delle cicale mi ha colpito, quindi mi complimento con l’autrice per la similitudine più che appropriata!

Protagonista della bellissima storia è Teresa (Terry per gli amici), una ragazzina in crescita, un’adolescente spaurita, chiusa, curiosa. Come tutte le adolescenti, si guarda e non si piace. Guarda le altre e non le capisce. Litiga con i suoi per i suoi modi bruschi e non sempre consoni e opportuni. Una piccola donna che scopre -con fatica- cosa vuol dire vivere veramente.

Insomma, un libro da non perdere e prezioso NON solo per gli adolescenti, ai quali evidentemente l’autrice si rivolge a partire dal bellissimo sottotitolo, ma anche per gli adulti che cercano di capirli da che mondo è mondo…

Come le cicaleultima modifica: 2021-08-14T00:47:05+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *