Il 7 e l’8

QUANDO FICARRA E PICONE ERANO ANCORA “POCO PIù” CHE UN DUO DI BRAVI  CABARETTISTI…

Ficarra e Picone in una scena del film

Ficarra e Picone in una scena del film

“Il 7 e l’8” è un film del 2007, diretto da Salvatore Ficarra, Valentino Picone e Giambattista Avellino e interpretato dal duo comico Ficarra e Picone. Insieme ai due comici, nella pellicola fa il suo debutto cinematografico la ballerina Eleonora Abbagnato.Il film ha ottenuto nel 2007 una candidatura ai David di Donatello e ai Nastri d’argento per il miglior regista esordiente.

Siamo a Palermo il 6 gennaio 1975. Nel reparto maternità di una clinica, l’infermiere Gino La Monica, per rivalersi sul destino che gli ha fatto perdere l’opportunità di aggiudicarsi il primo premio della lotteria di Capodanno, poiché il suo biglietto differisce di un solo numero rispetto a quello vincente (il 7 al posto dell’8), decide di scambiare i neonati delle culle 7 e 8. I due bambini crescono così l’uno nella famiglia dell’altro, ignari dello scambio. Tommaso diventa un piccolo delinquente che vive a casa della madre, vedova, insieme alla sorella Eleonora; mentre Daniele è un fuoricorso alla facoltà di giurisprudenza, figlio di un oppressivo colonnello dei Carabinieri e fidanzato con un’assistente universitaria, Marcella. Tommaso e Daniele sono due individui profondamente diversi, per temperamento, storia personale e livello sociale. Una trentina di anni dopo, avviene tra di loro un incontro casuale, anzi, uno scontro: l’uno di corsa perché in ritardo a un colloquio con il relatore della tesi in università, l’altro mentre scappa dai poliziotti che lo inseguono per contrabbando. Il destino li riunisce, e una serie di elementi li porta a rendersi conto dello scambio che li ha visti protagonisti da neonati. Da quel momento, la consapevolezza di essere l’uno al posto dell’altro innesca una serie di equivoci che sembra non avere mai fine.

NON starò certo qui a raccontarvi l’evoluzione della vicenda, che ha dell’esilarante PERSINO se- come me- siete alla sua quarta o quinta visione!

In questo consiste la sua genialità: come nelle commedie greche e latine in cui era presente una sostituzione di persona dovuta al caso, l’agnitio finale arriva per pura casualità, a determinare un happy ending spassosissimo e piacevolissimo…

Da vedere, rivedere, imparare a memoria!

Grandissimi Ficarra e Picone, geniali sin dal loro esordio! Lanciati dal piccolo schermo in trasmissioni cabarettistiche quali Zelig e L’ottavo nano, dopo aver esordito al cinema nel 2002 come attori in “Nati stanchi” provano il grande salto di qualità passando alla regia.  E direi che ne è valsa la pena…Come si suol dire, “il buon giorno si vede dal mattino”!

P.s. La data di pubblicazione 7/8 alle ore 07:08 è un omaggio alla magia della combinazione dei numeri! 😉

(dati essenziali della trama e immagine tratti da wikipedia)

Il 7 e l’8ultima modifica: 2021-08-07T07:08:53+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *