La pericolosità dell’uomo comune

Storia in pillole, per la riflessione del giorno

AUTOMA

AUTOMA

 

 

Primo Levi, scrittore italiano che, durante la Seconda guerra mondiale, visse personalmente l’esperienza dei campi di sterminio nazisti, prendendo spunto dall’affermazione del Nazismo in Germania, dichiarò:

 

“I mostri esistono, ma sono troppo pochi per essere pericolosi; sono molto più pericolosi gli uomini comuni, i funzionari pronti a credere e obbedire senza discutere”.

Plura omittam….

(immagine tratta da www.pinterest.it)

La pericolosità dell’uomo comuneultima modifica: 2021-06-11T00:06:48+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *