La prima cosa bella

“La senti questa voce?”

IMG_1897

 

“La prima cosa bella” è un film non recentissimo (del 2010) diretto da Paolo Virzì e scritto da Virzì insieme a Francesco Bruni e Francesco Piccolo. È il nono film del regista livornese, che è tornato a girare nella sua città natale.  Ha ottenuto 18 candidature ai David di Donatello 2010, tra cui quelle per il miglior film, il miglior regista e i migliori attori, vincendo tre premi, per la sceneggiatura, l’attrice protagonista (Micaela Ramazzotti) e l’attore protagonista (Valerio Mastandrea). Ha inoltre ottenuto 10 candidature ai Nastri d’argento 2010, vincendo quattro premi, per il regista del miglior film, la sceneggiatura, l’attrice protagonista (Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli) e i costumi. È stato inoltre scelto dalla commissione dell’ANICA come candidato italiano all’Oscar 2011 per il miglior film straniero.

 

E noi non possiamo che concordare con i tanti riconoscimenti: si tratta di un bel film, neanche tanto scontato nella trama.  Tutto inizia nell’estate del 1971, durante l’elezione di miss Pancaldi, evento clou della stagione estiva livornese, celebrato nel suo stabilimento balneare più noto. L’elezione di Anna come “mamma più bella” sembra essere il fatto che scatena scompiglio nella storia della famiglia Michelucci, dando il via a una serie di eventi tragicomici che arrivano fino ai giorni nostri.

Una giovanissima ma già bravissima Micaela Ramazzotti nel ruolo di Anna Nigiotti coniugata Michelucci negli anni Settanta e Ottanta. Un’attrice che buca lo schermo, specialmente quando piange. Difficilmente ho visto donne che piangono in scena con la sua stessa intensità: il pianto le sale dalle viscere, le lacrime le fanno sciogliere il trucco nero nero, che le riga tutto il volto. Accanto a lei una certezza del cinema, Stefania Sandrelli, che rappresenta lo stesso personaggio, ma ai giorni nostri. E poi, nella commedia corale ci sono anche Valerio Mastandrea, Marco Messeri, Claudia Pandolfi, Paolo Ruffini e Dario Ballantini. Insomma, un cast d’eccezione! La narrazione non permette distrazioni, visto che è un continuo andare avanti e indietro nel tempo.

Ma proprio per questo non vi annoierete!

Da non perdere, davvero!

La prima cosa bellaultima modifica: 2021-01-25T00:27:43+01:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *