La mossa del pinguino


Salvatò, ragiona: è un’occasione unica!” 

IMG_1896

 

Avevo visto questa esilarante e delicata commedia qualche anno fa, ma non la ricordavo benissimo: evidentemente non ero stata attentissima, perché si tratta davvero di un grande film!

“La mossa del pinguino”  è una commedia del 2013 diretta da Claudio Amendola, al suo debutto come regista.  Il cast è formato da Edoardo Leo, Ricky Memphis, Ennio Fantastichini e Antonello Fassari. Ma anche Francesca Inaudi, Sergio Fiorentini (morto l’anno dopo…) e Stefano Fresi!

Quattro romani (un precario, un disoccupato, un pensionato e uno spaccone) scoprono lo sport del curling per caso e convinti delle proprie potenzialità, costituiscono una squadra per le Olimpiadi Invernali di Torino 2006, in cui l’Italia ha di diritto una squadra qualificata essendo paese ospitante.

Una volta costituita la squadra, i quattro, dopo mesi di allenamenti grossolani (“Tipo al mare con le bocce…”),  data la loro scarsa esperienza, partecipano alle selezioni per le Olimpiadi alle quali vengono sconfitti, ma anche grazie all’esperienza vissuta riescono a riscattarsi a livello individuale e familiare, prima ancora che sociale.

Bellissima la scena di Leo e Memphis che scrivono una lettera! Ricordano Totò e Peppino in una scena epica!

Si nota la mano di Amendola come regista: certe scene sono tali quali quelle che recita lui da protagonista. Complice anche il dialetto romanesco, che contribuisce sempre tantissimo all’ilarità e al clima giocoso, con l’uso sapiente della parolaccia di cui fu maestro il MITICO Gigi Proietti, il film ci fa passare un’ora e mezza a ridere, ve lo giuro!

E chiudo con la battuta più tenera del film: “Se dovete fà le cose sessuali, fatele quando sto a scola!”. Non poteva che essere pronunciata da un bambino. Ma che bambino!

(dati del film tratti da wikipedia.org)

La mossa del pinguinoultima modifica: 2021-01-21T00:45:07+01:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo