Moglie e marito


IMG_1857

 

Avete voglia di una commedia all’italiana leggera che più leggera non si può? Guardate la locandina e capirete subito di essere nel posto giusto!

“Moglie e marito” è un film commedia del 2017 diretto da Simone Godano con Pierfrancesco Favino, Kasia Smutniak, Valerio Aprea e… Giselda Volodi (“la Wally” per gli amanti delle fiction come “L’allieva”).

Tutto comincia nello studio di una psicologa (Volodi), nel quale si ritrovano, quasi controvoglia, due coniugi, Andrea (Favino), medico di bell’aspetto, e Sofia (Smutniak), affascinante conduttrice televisiva, sposati da diversi anni con due figli, che in seguito a diversi litigi hanno ormai metabolizzato l’idea di un salvifico divorzio. Dopo la seduta, la scena si sposta a casa dei due, in cui la vita ricomincia alla solita maniera (battibecchi, rimbrotti, gelosie, ingratitudine, parolacce e a simili). Una sera Andrea inizia a lavorare ad un esperimento segreto con l’amico Michele (Aprea): la realizzazione di una macchina capace di trasmettere i pensieri. Per stringere sui tempi, si porta il lavoro a casa e prova la macchina insieme a Sofia; per via di un cortocircuito marito e moglie si scambiano di corpo: Andrea, nel corpo della moglie, si trova così a dover affrontare (oltre alle “insidie” di un corpo femminile), anche le sfide del telegiornalismo e la rivalità sul posto di lavoro;  Sofia, entrata nella mente di Andrea e nel suo corpo, ne vive i lati oscuri e le specificità, poi deve anche fronteggiare (senza nessuna preparazione) i problemi del reparto di neurochirurgia dove lavora il marito. La prima giornata è disastrosa, ma i due coniugi vengono a sapere cose che l’altro aveva nascosto: Sofia intuisce una presunta relazione clandestina di Andrea con la babysitter dei figli, subito però smentita da lui; Andrea scopre che… Non ve lo dico!  😉

Riusciranno i due coniugi a rientrare in possesso dei loro corpi? E, soprattutto, faranno tesoro dell’esperienza vissuta?

(dati essenziali della trama tratti da wikipedia.org)

Moglie e maritoultima modifica: 2020-12-17T00:32:35+01:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo