Mai Stati Uniti

mai stati uniti

-Monte Mario, Monteverde, Montesacro!

-Mo-n-te gonfio?

Mai Stati Uniti è un film del 2013 diretto da Carlo Vanzina. È il terzo film dei fratelli Vanzina girato negli Stati Uniti dopo Vacanze in America e Sognando la California.

Narra le storie di Antonio, un cameriere rovinato dalla passione per il gioco, Angela, una segretaria single divorata dall’ansia e dagli attacchi di panico, Nino, un ex meccanico, divorziato e senza più lavoro, Carmen, una precaria votata unicamente allo shopping e all’apparenza, Michele, un giovanotto ingenuo cresciuto in uno zoo. I cinque vengono UNITI da un notaio grazie all’eredità di un padre mai conosciuto e di cui nessuno di loro sospettava l’esistenza. Per incassare l’eredità, devono portare le ceneri del padre negli Stati Uniti e spargerle in un lago dell’Arizona.

Un’ora e mezza di risate, spesso anche per battute abbastanza scontate o squallide. Ma non si può non ridere quando un gruppo formato da Ambra Angiolini, Ricky Memphis, Vincenzo Salemme, Giovanni Vernia (affermato comico proveniente dal feracissimo vivaio di Zelig) e Anna Foglietta ne vive di tutti i colori! Quando poi al gruppo si unisce anche l’esilarante Maurizio Mattioli, il gioco è fatto!

Tutto comincia quindi con una morte. Una morte che è occasione di reunion per cinque fratelli che non si sono mai né visti né sentiti. Figuriamoci se possono essere stati uniti nella vita precedente alla morte del genitore… Si scoprono sconosciuti, non si tollerano, si fanno cattiverie gratuite. Eppure alla fine saranno uniti come non mai. Felice, quindi, la scelta del titolo, che si rivela ambiguo quanto basta…

La scena finale, quella dello spargimento delle ceneri del padre in acqua, come lui aveva chiesto, è toccante e forte come poche altre del film, che per il resto si caratterizza per una serie di gag incredibili: la ragazza che non vive senza la sua psicoanalista, che tormenta di chiamate a tutte le ore, quella che pensa solo allo shopping compulsivo… Lascio a voi il piacere di scoprire le altre! E che dire poi dell’ambientazione? Le località delle riprese sono state: Lago Powell, Monte Rushmore, Sud Dakota, Utah, Arizona, Colorado (Aspen e Denver), Nevada e Las Vegas. Altre scene sono state girate ad Aprilia nel Parco delle Star di Daniel Berquiny. Tutti scenari da lasciare a bocca aperta!!!

In sostanza, un bel film da botteghino, nel senso più tradizionale del termine, di quelli che possono servire per rallegrare la fine di una giornata pesante. Uno di quelli che ti fanno ridere in modo ebete e sano. Un film dei Vanzina. Da non perdere!

(Dati e linee essenziali della trama tratti da wikipedia.org)

Mai Stati Unitiultima modifica: 2020-09-16T21:54:07+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *