La ragazza che saltava nel tempo

 

LaRagazzacheSaltavanelTempo

 “Ti aspetto nel futuro” 

La ragazza che saltava nel tempo è un anime giapponese del 2006 per la regia di Mamoru Hosoda, basato sul romanzo omonimo di Yasutaka Tsutsi (del 1967), di cui l’anime rappresenta una sorta di continuazione. Ha vinto il premio come miglior film d’animazione al Japan Academy Awards.

La trama ha dell’incredibile: la studentessa di scuole superiori Makoto Konno dopo un banale incidente nel laboratorio di scienze della sua scuola scopre di aver acquisito la capacità di viaggiare nel tempo a suo piacimento. All’inizio la ragazza non capisce come ciò avvenga ed effettua una serie di “tentativi” per acquisire scioltezza in quel “viaggio” temporale. Poi inizia a servirsi di questo potere per risolvere alcune difficoltà della sua vita (compreso quello delle verifiche scolastiche!), per puro divertimento e persino per i suoi problemi di cuore. L’uso diventa ben presto un abuso. Solo per caso, un giorno, nota sul suo braccio un tatuaggio numerico che cambia e all’inizio non ne capisce il motivo… Poi c’è Chiaki Mamiya, uno “strano” ragazzo che Makoto incontra per caso…

Narratologicamente, incipit ed explicit del film si rincorrono a vicenda: Makoto percorre a tutta velocità in bicicletta una strada in discesa, ma i freni non funzionano proprio quando sta per attraversare un passaggio a livello, motivo per cui sta per essere travolta da un treno…

(Dati e linee essenziali della trama tratti da wikipedia.org)

La ragazza che saltava nel tempoultima modifica: 2020-08-21T23:01:37+02:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *