Archivi annuali: 2019


 

“La Notte Nazionale del Liceo Classico è più che una festa. È, innanzi tutto, un modo alternativo ed innovativo di fare scuola e di veicolare i contenuti, un puntare su una formazione di natura diversa che non va a sostituire quella tradizionale, ma le si affianca in maniera produttiva e proficua. Il bello della Notte Nazionale non è solo nella Notte stessa, ma nei lunghi e laboriosi preparativi che la precedono, che fanno sì che gli studenti identifichino i locali in cui quotidianamente vivono le ansie e le aspettative di un cammino faticoso, ma gratificante, di studio con un ambiente ludico, in cui cultura vuol dire gioia, piacere di condivisione, rispetto dei tempi e delle parti. Tutti assieme, in una Italia finalmente unita nell’ideale di difesa, promozione e salvaguardia delle nostre radici più autentiche, quelle della civiltà greco-romana; noi che, secondo quello che afferma il cantautore Rainero nell’inno dell’evento con riferimento a Pompei, “dalla cenere e i vapori, torneremo antichi e come nuovi”.

MA ANDIAMO CON ORDINE: COS’è QUESTA FAMOSA “NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO”???

Certamente è l’evento più atteso da tutti gli studenti dei Licei Classici d’Italia, una delle proposte più innovative nella scuola degli ultimi anni. Nata da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT), ha catturato, sin dal suo primo apparire, l’attenzione dei media e ha infine ottenuto l’approvazione ministeriale. 

Nel 2019 si è svolta la V edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico, alla quale hanno partecipato ben  433 Licei Classici su tutto il territorio italiano.

In cosa consiste? Potremmo definirlo come una sorta di “Open night”, per usare un’espressione molto in voga sui vari siti dei licei italiani: in una data comune, in contemporanea dalle 18:00 alle 24:00, le scuole aprono le loro porte alla cittadinanza e gli studenti dei Licei Classici d’Italia si esibiscono in svariate performance: maratone di letture di poeti antichi e moderni; drammatizzazioni in italiano e in lingua straniera; esposizioni di arti plastiche e visive; concerti ed attività musicali e coreutiche; presentazioni di libri e incontri con gli autori; cortometraggi e cineforum; esperimenti scientifici; degustazioni a tema e ispirate al mondo antico e molto altro ancora, lasciato alla libera inventiva e creatività dei giovani guidati dai loro docenti.

Stay tuned e appuntamento alla sesta edizione: VENERDì 17 GENNAIO 2020 !!!!

 

Partecipate tutti, partecipate convinti, partecipate entusiasti!

Perché la cultura classica NON è morta, anzi! NON lo sono affatto neppure le due lingue in cui essa si esprime, il latino e greco, spesso frettolosamente etichettate con la qualifica di “lingue morte” quasi a qualificarne una natura “di serie B”, mentre è vero proprio l’opposto!

Noi tutti siamo debitori alla cultura classica di ciò che abbiamo SEMPRE a portata di mano: la forma mentis, la produzione letteraria e non solo, le opere artistiche di ogni genere, generi letterari e non solo, la filosofia e quant’altro! Vi sembra poco? A me no, ma sul serio!

Questo evento è solo UNA delle preziose occasioni in cui possiamo dimostrarlo con i fatti!

 

(Descrizione tratta dal sito ufficiale http://www.nottenazionaleliceoclassico.it/)