La meglio gioventù

 

La meglio gioventù

Alessio Boni- La meglio gioventù

 

Un film eterno e catartico quant’altri mai.

La maestria di Marco Tullio Giordana ci conduce per mano attraverso una saga familiare che si estende a livello temporale dal 1966 al 2003 (anno di uscita del film), dalla conclusione tragica, accompagnata però dallo spiraglio della vita e della “meglio gioventù” che la fa proseguire, nonostante tutto e nonostante tutti.

In mezzo ai tanti e diversissimi protagonisti della numerosissima famiglia si intrecciano (icasticamente ed emotivamente rappresentati) eventi che nessun italiano della mia età ha dimenticato o non ha più presenti nella sua mente.

La bravura dei magistrali protagonisti e co-protagonisti fa il resto: un impareggiabile Alessio Boni, uno stratosferico Luigi Lo Cascio, una bravissima Jasmine Trinca, per non parlare di Adriana Asti e Andrea Tidona (che non hanno bisogno di presentazioni), Sonia Bergamasco, Claudio Gioè, e Maya Sansa. Ma anche il giovanissimo e promettente Riccardo Scamarcio!

E ogni volta, quando lo si riguarda per l’ennesima volta, si piange di un sano e sacro pianto catartico, come davanti ad una buona rappresentazione teatrale.

Immancabile nella personale “videoteca” (chi usa più questo termine?) di chiunque di noi…

latineloqui69

N.B. Immagine tratta da Wikipedia

La meglio gioventùultima modifica: 2018-02-25T17:49:43+01:00da latineloqui69
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *